Ultime notizie dal mondo del soccorso

I manuali per i SOCCORRITORI

Le ustioni



Le ustioni

Le ustioni sono lesioni acute da calore provocate direttamente dalla fiamma o da contatto con solidi, liquidi e vapori ad alta temperatura.

 

 

Sono ustioni anche le lesioni da causticazione chimica da acidi e basi forti e le lesioni da corrente elettrica.

Si distinguono in base alla profondità:

I grado: se coinvolge gli strati superficiali della cute. E’ caratterizzata da arrossamento e dolore, in genere non lascia reliquati (es. scottatura da sole).

 

II grado: se coinvolge epidermide e parte del derma. Lesione in genere dolorosa caratterizzata dalla presenza di vesciche (flittene, bolle).

III grado: se vi è distruzione dell’epidermide, del derma e degli strati e strutture più profonde. Lesioni solitamente devastanti e pericolose per la vita, ma se molto profonde paradossalmente non dolorose, a causa della distruzione delle terminazioni nervose.

 

La gravità dell’ustione dipende da:

  • Fonte dell’ustione
  • Tipo dell’ustione
  • Sede (ustioni al capo o al collo possono compromettere la respirazione)
  • Superficie corporea interessata (estensione)
  • Profondità

 

La gravità del paziente deriva:

  • Età dell’infortunato
  • Lesioni associate (Es. inalazione di fumi tossici o trauma associato)
  • Gravità dell’ustione
  • Patologie preesistenti

 

Per calcolare l’area della superficie corporea interessata si fa riferimento alla regola del 9, nel bambino però le proporzioni sono diverse.

In generale sono di maggiore gravità le ustioni di 2° e 3° grado che coinvolgono più del 30 % della superficie corporea di un adulto o più del 20% di quella di un bambino.

Sono importanti le ustioni di terzo grado che coinvolgono aree corporee particolari a causa degli esiti invalidanti, come mani, piedi, perineo e genitali.

Sono particolarmente gravi le ustioni al capo e al collo perché possono compromettere la meccanica respiratoria attraverso una graduale ostruzione meccanica delle vie aeree.

Se c’è evidenza di un interessamento delle vie aeree (escreato carbonaceo, stridore laringeo) occorre immediatamente allertare un mezzo ALS; solo una precoce intubazione oro-tracheale può prevenire l’ostruzione completa delle vie aeree e quindi la morte per soffocamento.

 

Cosa fare:

  • Sicurezza (attenzione a tossici volatili come CO e altre sostanze)
  • Allontanare il paziente dall’agente lesivo
  • Togliere i vestiti non adesi alla cute
  • Raffreddare le superfici corporee interessate all'ustione lavando abbondantemente con acqua o con soluzione fisiologica, coprire con teli sterili e quindi coprire con telo isotermico (metallina)
  • ABCDE con ossigeno terapeutico
  • Immobilizzazione
  • Monitoraggio delle funzioni vitali
  • In caso di interessamento delle vie aeree, l’uso di ossigeno può aumentare l’irritazione delle prime vie aeree e provocare ostruzione.

e-Book per Soccorritori

Partner

Social Links

Newsletter


Nome:

Email:

Visite

Emergenza Sanitaria Tv

Inviaci un tuo Articolo

Display News

Tireotossicosi
Sabato 18 Maggio 2013
Tireotossicosi: approccio in emergenza Dott.ssa Valentina Balordi, Dott. Francesco Feoli, Inf. Massimiliano Gervasi
Dissezione aortica
Sabato 04 Maggio 2013
Dissezione aortica Dott.ssa Valentina Balordi - Dott. Francesco Feoli - Inf. Massimiliano Gervasi
Il sistema 118 e l'attivazione del soccorso sanitario
Mercoledì 17 Febbraio 2010
Prima del 1992, il soccorso extraospedaliero era svolto da  Associazioni di Volontariato (Anpas, Misericordia, Croce Rossa, ecc...) senza un coordinamento organizzativo...
Glossario D-E
Lunedì 27 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z DAE Defibrillatore semiAutomatico Esterno Decontaminazione Il termine si riferisce alla rimozione, mediante lavaggio, dei materiali chimici pericolosi o di altri materiali infetti o comunque pericolosi. Decubito laterale Posizione assunta dal paziente, sul fianco destro o sinistro. Delirium tremens Sindro...
Glossario R-S
Martedì 28 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Raccolta degli elementi anamnestici orientati al singolo caso Parte della valutazione del paziente che segue la valutazione iniziale, fase"E" dell' ABC (AMPLE). Rachide Colonna vertebrale. Rachitismo Processo patologico a carico del sistema scheletrico, con disturbi della crescita, in parte dovuti a carenz...
Il sistema nervoso
Mercoledì 09 Novembre 2011
Il sistema nervoso   Il sistema nervoso è una struttura complessa del nostro organismo che possiamo dividere in tre parti principali:
L'apparato digerente
Mercoledì 09 Novembre 2011
Apparato digerente L’apparato digerente è formato da un susseguirsi di visceri cavi (tubo digerente) che parte dalla bocca, dove il cibo viene introdotto, e arriva fino all’orifizio anale, dove vengono espulse le scorie sotto forma di feci. L’apparato digerente comprende il tratto preposto alla digestione insieme a varie strutture di supporto e ghiandole accessorie.Origina ...
CID
Sabato 25 Maggio 2013
CID: approccio in emergenza Dott.ssa Valentina Balordi, Dott. Francesco Feoli, Inf. Massimiliano Gervasi
Il trauma cranico
Venerdì 03 Maggio 2013
Il trauma cranico Dott.ssa Valentina Balordi - Dott. Francesco Feoli - Inf. Massimiliano Gervasi DEFINIZIONE: Per trauma cranico si intende qualunque evento che alteri l’equilibrio morfo funzionale superficiale e/o profondo del cranio. EPIDEMIOLOGIA: 250/100000 abitanti per anno ( ma è sottostimata), con rapporto maschi/femmine di 2/1.  
L'A-B-C-D-E nel trauma
Venerdì 11 Novembre 2011
L' A-B-C-D-E nel trauma Rappresenta la principale causa di morte nei soggetti in età compresa tra 1 e 40 anni ed è spesso associato a lesioni invalidanti. In considerazione del fatto che esso non è una malattia, la migliore cura è la prevenzione.
Glossario L-M-N
Martedì 28 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Laccio emostatico Dispositivo utilizzato per il controllo delle emorragie. Laringe Struttura anatomica che ospita le corde vocali. Laringoscopio Strumento utilizzato per la visualizzazione diretta del faringe e del laringe dotato di illuminazione. Laterale Che si trova a lato rispetto alla linea mediana...
Meningiti
Martedì 09 Luglio 2013
Meningiti: Urgenza o emergenza medica? Fondamentale un adeguato approccio nel dipartimento di emerenga-urgenza. Dott.ssa Valentina Balordi, Dott. Francesco Feoli, Inf. Massimiliano Gervasi
Algoritmo Tachicardia con polso
Mercoledì 29 Dicembre 2010
Algoritmo Tachicardia con polso
Le urgenze/emergenze nella donna in gravidanza
Domenica 06 Giugno 2010
L'evento emorragico rappresenta la principale causa di mortalità materna e fetale   Le emorragie ostetriche vengono distinte normalmente in:Emorragie ante-partumEmorragie post-partum precociEmorragie post-partum tardive.
L'assistenza al parto
Mercoledì 02 Giugno 2010
L'assistenza al parto La gravidanza è quella condizione biologica della donna che dura dal momento del concepimento fino all'espulsione del feto, ed è di circa nove mesi; il periodo della gravidanza viene normalmente diviso in trimestri.  
Le urgenze cardiache
Giovedì 18 Febbraio 2010
Le urgenze cardiache Nel 2003 in Italia i decessi  per malattie del sistema cardiocircolatorio sono stati 247.435 (dati ISTAT),  di cui il 47% di sesso femminile; solo nel 2003 le vittime di infarto del miocardio sono state 38.954, oltre 4mila in più rispetto al 2001. Costituiscono oltre il 40 per cento di tutte le morti.
L'igiene nel soccorso
Sabato 15 Maggio 2010
E' sempre auspicabile garantire l'igiene in tutte le situazioni di soccorso, anche se questo, in alcune circostanze, diventa estremamente difficile . Il soccorritore dovrebbe comunque prendere tutte le precauzioni, per ridurre al minimo il rischio di infezioni, praticando, per esempio, un'accurata detersione delle ferite. A sua volta, dovrebbe anche essere in grado di difendersi dai possibili con...
Intossicazione da monossido
Domenica 11 Novembre 2012
Casa di Cura Habilita – Zingonia di Ciserano (BG) www.habilita.it Articolo scritto da Francesca Pesenti – Ugo Pani INTOSSICAZIONE DA MONOSSIDO: attenzione al killer silenzioso Il mancato utilizzo di apparecchi ed impianti nella stagione estiva (caldaie, stufe, caminetti, bracieri, cucine a legna), associato all’assenza di controlli di manutenzione ordinaria e straordinar...
Intossicazione acuta da stupefacenti
Giovedì 25 Aprile 2013
Intossicazione acuta da stupefacenti: approccio in emergenza Dott.ssa Valentina Balordi Gli stupefacenti sono sostanze d’abuso ampiamente usate, e sono rappresentate da diversi principi.Sono classificati in base alla loro origine in prodotti naturali, semisintetici e sintetici.Essi agendo su particolari recettori delle cellule del sistema nervoso, sono in grado di indurre ...
Ictus e Tia
Martedì 01 Novembre 2011
Ictus e Tia Si definisce come l’instaurarsi di un deficit della vascolarizzazione che determina una carenza di ossigeno delle cellule coinvolte in un punto di una zona del tessuto cerebrale.L’Attacco Ischemico Transitorio si differenzia dall’Ictus cerebrale per la durata.
L'infusione intraossea
Venerdì 11 Marzo 2011
L’infusione intraossea. Le recenti linee guida ERC 2010 riconsiderano tale via di accesso, da preferire alla somministrazione di farmaci per via endotracheale ed in tutti i casi in cui non sia possibile infondere farmaci e fluidi attraverso un incannulamento venoso tradizionale.  
L'emorragia esterna
Mercoledì 29 Dicembre 2010
L'emorragia esterna Il corpo umano necessita di un costante volume di sangue circolante per mantenere perfusi tutti i tessuti, ed il suo regolare funzionamento è subordinato alla continua presenza di ossigeno....il sangue ha la funzione di trasportare l'ossigeno in tutti i distretti corporei. L'emorragia è associata alla presenza di ferite più o meno gravi che provocano sempre un danno ai va...
Glossario A
Lunedì 14 Dicembre 2009
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Aborto Interruzione di gravidanza attraverso l'espulsione spontanea o provocata del feto e della placenta ACC Arresto CardioCircolatorio ACLS Advanced Cardiac Life Support (Supporto Vitale Cardiaco Avanzato) Adrenalina Ormone prodotto naturalmente dall'organismo umano in condizioni di stress. Usato come...
Test per Soccorritori Volontari
Lunedì 13 Dicembre 2010
Il test  per verificare la tua preparazione ...!!!  
Gestione del paziente colpito da STEMI
Giovedì 26 Gennaio 2012
LA GESTIONE DEL PAZIENTE COLPITO DA STEMI ESPERIENZA DEL SERVIZIO DI TELEMEDICINA PRESSO LA A.A.T. 118 BRESCIA L’infarto acuto del miocardio con sopraslivellamento del tratto ST (STEMI) miete ogni anno in Italia circa 240.000 vittime.In virtù proprio dell’elevato peso economico, sanitario e sociale di questa patologia, la Direzione Sanità della Regione Lombardia, con...
Rianimazione cardipolmonare di qualità
Lunedì 02 Agosto 2010
La rianimazione cardiopolmonare è costituita da un insieme di manovre che messe in atto hanno la funzione di sostenere o vicariare le funzioni vitali di base: il respiro e il circolo.
La responsabilità civile e penale
Domenica 04 Dicembre 2011
La responsabilità civile e penale dei Soccorritori Volontari Anche il soccorritore volontario, secondo la legge "Incaricato di Pubblico Servizio", non è esonerato  dal rispondere di comportamenti superficiali o eseguiti con leggerezza, agendo sotto il controllo o l'autorizzazione di un ente pubblico.
Il collare cervicale
Venerdì 11 Marzo 2011
Articolo scritto da: Davide Toscani e Antonio Cavanna (infermieri 118 Piacenza Soccorso) IL COLLARE CERVICALE: sempre? Tutti i pazienti politraumatizzati devono essere considerati portatori di lesione del rachide fino a prova contraria e l’unico modo per provarlo è una radiografia della colonna.Pertanto riveste un’ importanza critica il fatto che la colonna cervicale sia immobilizzata precoceme...
Le ustioni
Mercoledì 26 Dicembre 2012
Le ustioni Le ustioni sono lesioni acute da calore provocate direttamente dalla fiamma o da contatto con solidi, liquidi e vapori ad alta temperatura.  
La crisi convulsiva
Mercoledì 02 Novembre 2011
Crisi convulsiva Si definisce convulsione un evento acuto e improvviso a carico del SNC, caratterizzato dall’instaurarsi di fenomeni motori involontari spesso con perdita di coscienza.  
Annegamento
Lunedì 20 Maggio 2013
Annegamento: approccio in emergenza Dott. Francesco Feoli - Inf. Massimiliano Gervasi
Lo shock
Mercoledì 09 Giugno 2010
Lo shock è comunemente definito come una sindrome acuta caratterizzata da ipoperfusione sistemica con grave stato di ipossia cellulare  e disfunzione di tutti gli organi vitali.
Lesioni da freddo
Martedì 18 Marzo 2014
Lesioni da freddo CongelamentoQuando una parte del corpo è esposta alle basse temperature per un periodo prolungato.
Analisi dell'ECG
Martedì 19 Ottobre 2010
Analisi dell'ECG L’esame elettrocardiografico si è diffuso sempre più nella pratica assistenziale, coinvolgendo oramai per l’esecuzione Infermieri di tutte le unità operative.
Pneumotorace
Venerdì 28 Dicembre 2012
Pneumotorace Pneumotorace aperto Lesione che mette in comunicazione diretta il cavo pleurico con l’ambiente esterno, provocando il collasso del polmone interessato e quindi compromettendo in modo grave la ventilazione.  
Glossario T-U-V-Z
Martedì 28 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Tachicardia Frequenza cardiaca elevata, superiore ai 100 battiti al minuto. Tachicardia ventricolare (TV Ventricular Tachycardia) Condizione in cui il battito cardiaco è molto rapido; oltre un certo limite, la tachicardia ventricolare non consente alle camere cardiache di riempirsi, tra un battito e l'altro, ...
ICTUS e TIA.
Giovedì 13 Marzo 2014
ICTUS e TIA Si definisce come l’instaurarsi di un deficit della vascolarizzazione che determina una carenza di ossigeno delle cellule coinvolte in un punto di una zona del tessuto cerebrale.L’Attacco Ischemico Transitorio si differenzia dall’Ictus cerebrale per la durata. Infatti il T.I.A. è un deficit transitorio che nel giro di poco tempo, massimo 24 ore si risolve sen...
Ipotermia terapeutica
Sabato 19 Marzo 2011
Ipotermia terapeutica: già in fase preospedaliera?  
Algoritmo bradicardia
Lunedì 07 Marzo 2011
Algoritmo bradicardia.
AVIS
Mercoledì 06 Ottobre 2010
Articolo scritto da Laura Bocciarelli il 6 Ottobre 2010 L'AVIS è una associazione di volontari a carattere nazionale.  
Shock ipovolemico da rettorragia
Giovedì 26 Settembre 2013
Shock ipovolemico da rettorragia Dott.ssa Valentina Balordi, Dott. Francesco Feoli, Inf. Massimiliano Gervasi  
Glossario B-C
Lunedì 27 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Batteri Microrganismi unicellulari che possono causare infezioni anche gravi. Battericida Sostanza capace di uccidere i microrganismi batterici Batteriostatico Sostanza capace di arrestare la crescita e la moltiplicazione dei batteri. Bile Bostanza prodotta dal fegato ed immagazzinata nella colecisti; viene es...
Advanced Life Support
Martedì 26 Ottobre 2010
ALS: Advanced Life Support (linee guida 2010)      
Stroke acuto
Mercoledì 04 Settembre 2013
Stroke acuto: approccio ACLS Dott.ssa Valentina Balordi, Dott. Francesco Feoli, Inf. Massimiliano Gervasi
Pediatric Advanced Life Support
Lunedì 01 Novembre 2010
PALS: Pediatric Advanced Life Support (linee guida 2010)
L'Ossigenoterapia
Domenica 22 Aprile 2012
Ossigenoterapia Il target dell'ossigenoterapia inalatoria è quello di modificare il contenuto di ossigeno nel sangue arterioso quando quest'ultimo è presente in quantità inferiori rispetto alle normali concentrazioni.
Inviaci un articolo
Venerdì 31 Dicembre 2010
Inviaci un articolo... Sul nostro sito è possibile pubblicare articoli, manuali, documenti, filmati, foto, corsi, link, ecc... Il Vostro contributo  sarà visionato dal Comintato Scientifico e pubblicato; nell'occasione sarà possibile suggerirci eventuali altri argomenti di Vostro interesse. Gli autori che desiderano inviarci materiale utile, possono farlo scrivendo gli elaborati in forma...
Glossario O-P-Q
Martedì 28 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Oligofrenia Insufficiente sviluppo delle capacità mentali, imputabile a cause eterogenee (malattie geniche, affezioni infantili ecc.). Omero L'osso dell'arto superiore che si trova tra la spalla e il gomito. Omeostasi La capacità di un organismo di mantenere costanti le caratteristiche dell’ambiente inte...
Algoritmo BLS adulto ERC 2010
Giovedì 04 Novembre 2010
Algoritmo BLS adulto ERC 2010 Rispetto alle precedenti linee guida, il nuovo algoritmo pur non presentando grandi novità dal punto di vista pratico, concettualmente si caratterizza per le seguenti differenze:
L'apparato respiratorio
Mercoledì 09 Novembre 2011
Apparato respiratorio  L'apparato respiratorio provvede allo svolgimento della respirazione cellulare prelevando l’ossigeno dall’ambiente ed eliminando anidride carbonica dall’organismo. Per svolgere queste funzioni, l’atto respiratorio si svolge in due fasi: l’inspirazione e l’espirazione.
L'edema polmonare
Mercoledì 09 Giugno 2010
L'edema polmonare rappresenta uno dei quadri più drammatici dello scompenso cardiaco.E' caratterizzato da un aumento di liquidi nello spazio interstiziale e/o alveolare del parenchima polmonare; tale aumento di liquidi ostacola i normali scambi respiratori con conseguente insufficienza respiratoria acuta.
Algoritmo BLS semplificato per adulti
Giovedì 04 Novembre 2010
Per il soccorritore occasionale l'algoritmo BLS semplificato di AHA
L'apparato circolatorio
Sabato 16 Ottobre 2010
L'apparato circolatorio è costituito da tre parti distinte: Una pompa, rappresentata dal cuore Una parte fluida, rappresentata dal sangue Una fitta rete di canali che costituiscono i vasi saguigni.Open publication - Free publishing
L'ostruzione delle vie aeree
Martedì 22 Novembre 2011
L'ostruzione delle vie aeree Una delle cause di arresto respiratorio e successivamente cardiaco, è l’ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo, condizione che si verifica con frequenza maggiore nei bambini e nei soggetti anziani.Può essere definita come l’inalazione accidentale di sostanze solide (cibo, denti precari, ecc…) all’interno dell’albero bronchiale.  
Assistenza al parto
Mercoledì 12 Marzo 2014
Assistenza al parto Il parto è l’insieme dei fenomeni che hanno lo scopo di far uscire il feto ed i suoi annessi (placenta, membrane, cordone ombelicale), dal corpo della madre. Il feto dovrà percorrere, spinto dalle contrazioni dell’utero e dai muscoli addominali, il canale del parto, costituito dalla vagina, dai muscoli perineali e dalla vulva.
Emorragie digestive alte
Lunedì 24 Giugno 2013
Emergenze potenzialmente letali...le emorragie digestive alte Dott.ssa Valentina Balordi, Dott. Francesco Feoli, Inf. Massimiliano Gervasi Introduzione: Le emorragie digestive rappresentano un’evenienza sempre più frequente che impegna pesantemente le strutture sanitarie: si ritiene che ogni anno si verifichino da 50 a 150 casi/100.000 abitanti di emorragia digestiva supe...
Nasce Emergency Room
Giovedì 03 Novembre 2011
Nasce Emergency Room       Nasce EMERGENCY ROOM, nuovo e dinamico portale dedicato all'emergenza sanitaria italiana www.emergencyroom.it.
E-book di Emergenzasanitaria
Venerdì 16 Maggio 2014
I MANUALI DI EMERGENZASANITARIA SCARICA SCARICA eBook (ePub): € 6,50 eBook (ePub): GRATUITO SCARICA SCARICA eBook (PDF): € 3,50 eBook (ePub): € 3,50
Principi di primo soccorso
Lunedì 22 Febbraio 2010
Il primo soccorso è l'aiuto iniziale che un soggetto riceve se colto improvvisamente da malore o è vittima di un incidente.
L'apparato scheletrico
Mercoledì 09 Novembre 2011
Apparato scheletrico Lo scheletro: Lo scheletro svolge una importante funzione di sostegno, dà appoggio al capo, forma la gabbia toracica  su cui convergono gli arti superiori, scarica il peso sugli arti inferiori grazie all’espansione del bacino.
La valutazione del paziente non traumatico
Giovedì 20 Marzo 2014
La valutazione del paziente non traumatico Le emergenze non traumatiche rappresentano una grande varietà di patologie, che vanno dall’arresto cardiaco, alle convulsioni, all'avvelenamento, fino alle emergenze di tipo ginecologico come il parto.La preparazione teorico pratica dell’equipe di soccorso è quindi di fondamentale importanza.
Prehospital airway management 2010
Martedì 02 Novembre 2010
L’intubazione endotracheale L’intubazione endotracheale, in particolare per via orale attraverso laringoscopia diretta, è considerata il gold standard per la gestione delle vie aeree in situazioni di emergenza preospedaliera.
La codifica dell'emergenza
Giovedì 24 Marzo 2011
La codifica dell'emergenza
Triage con metodo START
Venerdì 01 Marzo 2013
Triage con metodo START  
Case report
Mercoledì 07 Maggio 2014
Case report Aspetti clinici e logistici del trasporto aereo di un paziente pediatrico con grave insufficienza respiratoria. SINTESI ANAMNESTICA Dal report Medico fornito dal reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale Pediatrico del Centro Universitario di Tirana “Nene Teresa”: H. B. è una bambina albanese, nata a termine da parto eutocico presso l’Ospedale di Ginecolo...
La nascita di “Resusci Anne”
Martedì 09 Novembre 2010
Un interessante curiosità…la nascita di “Resusci Anne”
Aritmie cardiache
Giovedì 07 Ottobre 2010
Il termine aritmia descrive in genere un’anomalia del ritmo cardiaco.
Glossario F- G-H-I
Martedì 28 Dicembre 2010
A B C D E F G H I L M N O P Q R S T U V Z Falange Ossa delle dita delle mani e dei piedi. Faringe Organo muscolo-membranoso comune sia alle vie aeree che al tratto digerente; viene distinta in rinofaringe e orofaringe.Farmacologia Disciplina che studia i farmaci, la loro origine, le loro caratteristiche e i loro effetti. Febbre Aumento della temperatu...
Il collare cervicale: sempre?
Domenica 06 Marzo 2011
Articolo scritto da: Davide Toscani e Antonio Cavanna (infermieri 118 Piacenza Soccorso) IL COLLARE CERVICALE: sempre? Tutti i pazienti politraumatizzati devono essere considerati portatori di lesione del rachide fino a prova contraria e l’unico modo per provarlo è una radiografia della colonna.